Vai ai contenuti Vai all homepage Mappa del sito Ricerca Aiuto per le scorciatoie da tastiera

LA SHOAH RACCONTATA AI BAMBINI > MONDODILUNA > LIBRERIA > PICCOLE LETTURE >

LA SHOAH RACCONTATA AI BAMBINI

Il termine olocausto (dal greco holos "completo" e kaustos "rogo") si riferisce al genocidio compiuto dalla Germania Nazista nei confronti di tutte quelle persone ed etnie ritenute "indesiderabili" (omosessuali, ebrei, oppositori politici, zingari, testimoni di geova, pentecostali, ecc...).

In particolare si stima che sei milioni di ebrei siano stati sterminati.

Il 27 gennaio, anniversario della liberazione dei reclusi sopravvissuti dal campo di concentramento e sterminio di Auschwitz, viene celebrato il "Giorno della Memoria", in cui ricordare la Shoah.

Celebrare questa data significa per tutti noi esprimere un atteggiamento di ribellione nei confronti degli atti di persecuzione perpetrati allora dai soldati tedeschi nei confronti di coloro i quali furono dichiarati "diversi".

Noi di mondodiluna.it abbiamo dedicato i nostri pensieri attraverso il video "GIORNO DELLA MEMORIA".

E pensiamo sia utile pubblicare una breve bibliografia a tema: piccoli e grandi libri per delle menti giovanissime e giovani, capaci di estrema sensibilità e criticità verso gli atti di violenza.

Torna a trovarci... la bibliografia è in continuo aggiornamento!!!!


IL SOGNO DI LILLI

Vaifra “Lilli” Pesaro e Sara Magnoli, illustrazioni di Giada Ricci, prefazione di Marco Travaglio, edizioni Acco

dai 5 anni

Un racconto che parte da una storia vera, quella di Lilli, coautrice del libro, bambina italiana di mamma cattolica e papà ebreo, che ha vissuto la sua infanzia nel buio periodo delle leggi razziali.

Costretta a nascondersi con alcuni parenti in casa di amici come una piccola Anna Frank, Lilli attraversa la vita di tutti i giorni, raccontando la sua storia con gli occhi di una bambina che non può uscire né per giocare né per andare a scuola, e che aspetta il suo papà che «lavora lontano», senza sapere che in realtà è stato deportato nel campo di concentramento di Auschwitz.

Una storia drammatica, che nel libro viene narrata con parole adatte ai bambini e intervallata con piccoli sogni: ciò che resta a Lilli per riuscire a incontrare ancora il suo papà.


IL VOLO DI SARA

Farina, Possentini, edizioni Fatatrac

da 6 anni

L’incontro tra una bambina e un pettirosso è il tema di questo testo di Lorenza Farina. Se aggiungiamo il contesto storico in cui si inquadra, un campo di concentramento durante la Seconda Guerra Mondiale, e le immagini di una delle illustratrici più intense del panorama italiano, Sonia Possentini, ne esce un insieme di potenza e lirismo unici. Il piccolo pettirosso deciderà di portare con sé questa nuova amica dal nastro azzurro tra i capelli, perché la Shoah e i campi di concentramento sono cosa troppo crudele per una bambina.


LA PORTINAIA APOLLONIA,

Lia Levi, edizione Orecchio Acerbo

dai 6 anni

Autunno 1943: un bambino ebreo e una città dove comandano i soldati cattivi. Papà non c’è, mamma lavora a casa e Daniel deve correre a fare la fila per comprare da mangiare. C’è anche la portinaia Apollonia, di sicuro una strega, che spaventa Daniel più di tutto. Finchè un giorno.... Forse anche una strega può salvare un bambino?

QUI puoi scaricare il pdf del libro.


IL MESTOLO DI ADELE,

Mignone Sebastiano e Pericoli Matteo, edizione Emme

dai 6 anni

Un oggetto non parla, eppure sa dire molte cose: un mestolo, ad esempio, evoca piatti squisiti, banchetti festosi e l’amore con cui una madre cucina. E dice ancora di più, quando giace su un tavolo, tra decine di altri oggetti confiscati a una famiglia ebraica.

"Sono un mestolo, e nella mia vita passata c’era una famiglia, sì, mi ricordo.Sedevano tutti intorno a un tavolo e nelle sere d’inverno la cucina era un porto caldo dove ritornare. Io non ho mai viaggiato ma nei discorsi della mia famiglia c’erano tante storie e alcune parlavano di luoghi lontani, di mari e di isole."


UN CUORE DA LEONE

Lia Levi, edizione Battello a Vapore

dai 7 anni

Leo ha un segreto che i suoi amici non devono sapere: in realtà si chiama Leone, ma si vergogna di quel nome troppo impegnativo e ha deciso di abbreviarlo. Una notte, però, fuggendo dai tedeschi che cercano gli ebrei casa per casa, Leo scopre che il suo nome gli sta a pennello, perché dimostrerà di avere un vero "cuore da leone".

Grazie all’unione e all’amore reciproco, i protagonisti della storia riescono a non darsi per vinti, lanciando un messaggio di speranza concreta per un mondo migliore. L’innocenza di Leo e il suo bisogno di avere spiegazioni reali, sono temi che non mancheranno di far riflettere il lettore. Lo sfondo storico della guerra fa emergere la paura che inevitabilmente coinvolge adulti e bambini, ma che con l’aiuto reciproco, si può affrontare e superare.


I FIORI DELLA TEMPESTA

da 8 anni

Cavalli Claudio, edizione Città aperta

Una storia narrata con delicatezza, racconta dell’olocausto e della speranza della salvezza legata a una piantina di verbena, che fiorisce dopo la tempesta.

Una storia ricca di illustrazioni cariche di significato e di emozioni che sottolineano la drammaticità del male e la luce della speranza.

Un giorno apparvero fiori su ogni finestra della scuola. Piantato per terra, sotto la finestra, c’era un biglietto: la tempesta è finita.


ROSA BIANCA

Christophe Gallaz, edizioni La Margherita

da 8 anni

Rosa Bianca vive in una piccola città tedesca. E’ una bambina come tante che non capisce cosa sia la guerra se non attraverso ciò che le accade: poco cibo, la gente sempre più triste, i discorsi patriottici del borgomastro, i carri armati ed i camion pieni di uomini in divisa. Proprio seguendo una di quelle camionette Rosa Bianca scopre, in aperta campagna, un lager: un recinto di filo spinato, squallide baracche di legno e bambini scheletrici con abiti a strisce e una stella gialla sulla casacca. Rosa Bianca decide di aiutare quei piccoli ebrei portando loro del cibo, ma pagherà a caro prezzo la propria generosità. Il libro si compone di 20 tavole e da un testo estremamente breve: una sorte di didascalia che fa da contorno alle figure, per stimolare la curiosità dei giovani lettori e le loro possibili domande attraverso le immagini.


CHE COS’E’ L’ANTISEMITISMO

Lia Levi, edizione Battello a Vapore

da 9 anni

Durante i suoi incontri con i ragazzi, Lia Levi si è sentita rivolgere tante domande sugli ebrei, l’ebraismo e l’antisemitismo. In questo libro ne ha scelte venti tra le più significative, alle quali risponde con chiarezza e semplicità.

Venti capitoli ognuno dei quali contiene una di queste domande, alle quali l’autrice risponde con chiarezza e semplicità, smontando i pregiudizi più diffusi

Completano il volume la prefazione di Elio Toaff, rabbino-capo emerito della Comunità Ebraica di Roma, e una dettagliata cronologia di Luciano Tas sulla storia degli ebrei.


L’ALBERO DI ANNE

Irène Cohen-Janca, edizione Orecchio Acerbo

da 9 anni

Sono un vecchio ippocastano, nel cortile di una casa alle spalle di uno dei tanti canali di Amsterdam. Ho più di cento anni e sotto la corteccia migliaia di ricordi. Ma è di una ragazzina - Anne il suo nome - il ricordo più vivo. Aveva tredici anni, ma non scendeva mai in cortile a giocare. La intravedevo appena, dietro il lucernario della soffitta del palazzo di fronte. Curva a scrivere fitto fitto, quando alzava gli occhi il suo sguardo spaziava l’orizzonte. A volte però si fermava sui miei rami, scintillanti di pioggia in autunno, rigogliosi di foglie e fiori in primavera. E vedevo il suo sorriso. Luminoso come uno squarcio di luce e speranza in quegli anni tetri e bui della guerra. Fino a quando, un giorno d’estate, un gruppo di soldati - grandi elmetti e mitra in pugno - la portò via. Per sempre. Dicono che sotto la mia corteccia, insieme con i ricordi, si siano intrufolati funghi e parassiti. E che forse non ce la farò. Sì, sono preoccupato per le mie foglie, per il mio tronco, per le mie radici. Ma i parassiti più pericolosi sono i tarli, i tarli della memoria. Quelli che vorrebbero intaccare, fino a negarlo, il ricordo di Anne Frank.


LA STANZA SEGRETA

Reiss Johanna, edizione Battello a Vapore

da 10 anni

Quando nel 1940 la Germania occupa l’Olanda, Annie è solo una bambina e non capisce perché i suoi amici non vogliono più giocare con lei. Sarà colpa di quelle assurde leggi contro gli ebrei? Da un giorno all’altro Annie e sua sorella sono costrette a scappare di casa e a nascondersi. Chiuse in una stanza segreta, con la paura costante di essere scoperte, Annie e Sini creano un mondo tutto loro, fatto di fantasia, di piccole cose e di grandi sogni.

Tutti i drammatici interrogativi posti dall’Olocausto alla nostra coscienza vengono riproposti in questo libro attraverso lo sguardo ingenuo di una bambina che, pur senza capire, continua caparbiamente la sua lotta per la vita, senza rinunciare a sperare e perfino a giocare, sostenuta dal grande affetto per la sorella. E, giorno dopo giorno, la sua vita quotidiana di bambina ebrea si intreccia con la Storia tragica dell’Europa del suo tempo.


HO SOGNATO LA CIOCCOLATA PER ANNI

Trudi Birger, edizione Battello a Vapore

da 10 anni

Questa è una storia vera. La storia di una ragazzina che, dai tè danzanti di Francoforte, si trova rinchiusa nel ghetto di Kosvo, prima di finire nell’infamante campo di Stutthof. È la storia di una figlia che rifiuta di salvarsi per non abbandonare la madre, perché sa che solo da quel legame intenso e profondo potrà attingere la forza per continuare a sperare. Nella semplicità del suo racconto autobiografico, Trudi Birger ci guida tra le atrocità e le sofferenze dell’Olocausto per svelarci la forza della speranza che non si arrende, dei sogni che rifiutano di morire, degli affetti.


IL GRANDE LIBRO DELLA SHOAH... OGNI BAMBINO HA UN NOME

Kaminski Sarah, Milano M. Teresa, edizioni Sonda

da 10 anni

Un’originale raccolta di materiale narrativo, storico, artistico, musicale e didattico finora inedito in Italia, rielaborato con sensibilità e competenza dalle autrici, sul tema specifico della Shoah vissuta dai bambini. Oltre al racconto inedito di Lia Levi "Sulla luna nera" e a quello di Uri Orlev "Il sottomarino", il volume vede la collaborazione di autorevoli studiosi come Marco Brunazzi, Alberto Cavaglion, rav Roberto Della Rocca, Anna Foa e Brunetto Salvarani, ed è arricchito dalle illustrazioni e opere d’arte di Marc Chagall, Emanuele Luzzati, Nerone (Sergio Terzi) e Valeria De Caterini.

La ricostruzione, attraverso testi e immagini, del vissuto dei «bambini nella Shoah» e la presentazione e analisi di materiale finora inedito in Italia (sui ghetti di tódz e Terezin), nonché la rievocazione di fatti, ricordi, testimonianze, canzoni e frammenti di vita quotidiana, offrono al lettore la concretezza del vissuto di allora, l’occasione per interpretare l’oggi e lo spunto per costruire il domani. Con l’affermazione dei valori universali dell’educazione del futuro cittadino, della convivenza tra i «diversi», della conoscenza e l’accettazione dell’«altro».

Questo libro bussa al cuore dei bambini e dei ragazzi, ma vuole farsi aprire anche dagli adulti, genitori, educatori e bibliotecari, ovvero da chi frequenta i più giovani e dialoga con loro attraverso i linguaggi della conoscenza e dell’affetto.


LE VALIGIE DI AUSCHWITZ

Daniela Palumbo, edizione Piemme

da 10 anni

Da una visita al campo di sterminio di Auschwitz nasce nell’autrice il desiderio di raccontare le storie, immaginate, ma tragicamente realistiche, di quattro bambini che nell’Europa dilaniata dalle leggi razziali vivono sulla loro pelle l’orrore della deportazione. Un romanzo intenso e coinvolgente che porta il lettore, ragazzo o adulto, a riflettere su un capitolo della nostra Storia che non deve essere dimenticato. Le Valigie di Auschwitz è un libro dedicato alla Shoah, dal quale emerge uno stile asciutto e lucido che commuove e fa riflettere, un segnale in più per non dimenticare l’orrore dei campi di sterminio.

Il romanzo, dopo aver vinto come testo inedito il Premio letterario Il Battello a Vapore nel 2010, nel 2011 ha partecipato con successo a numerosi premi letterari e ha conquistato il primo posto nel premio Laura Orvieto, ne Il Gigante delle Langhe e Le Terre del Magnifico. Inoltre, ha ricevuto un riconoscimento di grande prestigio nella letteratura per ragazzi: è infatti fra i dodici titoli italiani entrati nel catalogo della selezione europea “White Ravens” 2012, a cura della Jugendbibliotek di Monaco.


BRUNO, IL BAMBINO CHE IMPARO’ A VOLARE

di Nadia Terranova, illustrazioni di Ofra Amit, edizione Orecchio Acerbo

da 10 anni

Un bambino, ebreo. La grossa testa lo rende incerto e impacciato nei movimenti, il carattere è schivo e introverso. Curioso e attento a ogni cosa che lo circonda, è affascinato dalle eccentriche stravaganze del padre, dalle sue stupefacenti metamorfosi. Lo perderà anzitempo, ma, non volendosene separare del tutto, farà rivivere nei suoi disegni e nei suo scritti la straordinaria capacità paterna di riconoscersi e identificarsi in ogni oggetto, in ogni animale, in ogni persona. Fino a una giornata d’autunno del 1942, quando un ufficiale nazista lo ucciderà per strada, nel ghetto di Drohobycz, una piccola città della Galizia Orientale. Attraverso la scrittura commovente ed essenziale di Nadia Terranova e le suggestive immagini di Ofra Amit, un libro che ci conduce nel mondo fantastico di uno dei più grandi scrittori polacchi, Bruno Shulz, autore di “Le botteghe color cannella”.


MAUS

Art Spiegelman, Einaudi Editrice

da 11 anni

La storia di una famiglia ebraica tra gli anni della guerra e il presente, fra la Germania nazista e gli Stati Uniti.

Un padre, scampato all’Olocausto, e un figlio che fa il cartoonist e cerca di trovare un ponte che lo leghi alla vicenda indicibile di suo padre. Una piccola struggente storia famigliare sullo sfondo della piú immane tragedia del Novecento.

Raccontato nella forma del fumetto: gli ebrei sono topi, i nazisti, gatti. Un libro imprescindibile, commovente e lieto, tragico e necessario, come la vita.


I RAGAZZI DELLA SHOAH

Luciana Tedesco, edizioni Paoline

da 11 anni

Ecco un modo interessante di introdurre i ragazzi tra gli 11 e i 14 anni al drammatico tema della Shoah. Questo libro raccoglie sotto forma di racconti, lettere e testimonianze i fatti di quegli anni: dal 1938 quando Mussolini, per emulare Hitler, promulga le leggi razziali, al 1945, anno in cui l’Italia viene liberata dai tedeschi. I protagonisti sono sempre bambini e ragazzi ed è il loro punto di vista sulla guerra e le sue conseguenze, sulle barbarie perpetrate e le continue vessazioni subite, ad essere narrato. Sono i loro drammi, le loro domande e le loro sofferenze a essere trascritti sulla pagina. Accanto alla narrazione, si snoda un secondo livello di scrittura, più puntuale e giornalistico, fatto di didascalie alle illustrazioni, che introduce i ragazzi ai fatti della Shoah con dati e contenuti storici. Si tratta di una sintesi sul «pianeta lager», esauriente, più propriamente storica, ma accessibile ai giovani lettori, utile strumento per capire i dettagli che la narrazione lascia trasparire: un aiuto per fissare meglio il racconto.

Avevo cinque anni quando nel 1938 furono promulgate le leggi razziali. La persecuzione antiebraica cominciò anche contro di me. (Luciana Tedesco)


venerdì 18 gennaio 2013, di MONDODILUNA.it

Commenta l'articolo


compra da feltrinelli.it

Lia Levi, edizione Orecchio Acerbo

8,55 EURO

Lia Levi, edizione Battello a Vapore

7,20 EURO

Christophe Gallaz, edizioni La Margherita

13,50 EURO

Reiss Johanna, edizione Battello a Vapore

7,20 EURO

Trudi Birger, edizione Battello a Vapore

11,25 EURO

Kaminski Sarah, Milano M. Teresa, edizioni Sonda

16,50 EURO

Daniela Palumbo, edizione Piemme

8,25 EURO

Nadia Terranova, illustrazioni Ofra Amit, edizione Orecchio Acerbo

13,60 EURO

Art Spiegelman, Einaudi Editrice

17,00 EURO

Luciana Tedesco, edizioni Paoline

12,60 EURO

Generici Statici Image Banner 468 x 60

Navigazione


Ricerca in Mondodiluna.it

Promo Image Banner 160 x 600


www.mondodiluna.it è pubblicato con Licenza Creative Commons

Creative Commons License

webfactory:
intothevoid.it