DI MAMMA CE N’è UNA SOLA?

Autrice: Isabella Paglia

Illustratrice: Francesca Cavallaro

Edizioni: Fatatrac

 

Maggio è il mese della mamma, dell’amore, del cuore. In sezione fervono i preparativi di filastrocche, biglietti e decorazioni, di disegni, descrizioni e testimonianze. Si parla di mamme, di festa, di mestieri, di atteggiamenti affettuosi o severi, di parole donate per coccolare il cuore o per aiutare a diventare grandi.

Siccome in tutte le attività svolte a scuola non mancano le storie, per dare risalto alla preziosità dell’evento, non potevo non raccontare “Di Mamma ce n’è una sola?“, un dialogo raffinato, soffice, gentile, tra bambine e bambini, dedicato alle mamme di pancia e alle mamme di cuore.

Un testo semplice, calmo, accompagnato da divertenti illustrazioni che ha donato ai piccoli della mia sezione un’occasione speciale, quella di svelare l’esistenza di mamme diverse, con storie differenti, ma uguali nell’amore verso i propri figli.

Grazie ai personaggi della storia abbiamo considerato che per prima cosa :

“non esiste mica… solo un modo di nascere!”

Il mondo è abitato, invece, da bimbi generati dalla pancia della mamma (concepimento naturale) e da bimbi nati da mamme che non hanno potuto tenerli, ma grazie ad un cuore, grande grande, hanno preso una decisione: donare i propri bimbi ad altre donne, per concedere loro una crescita tranquilla e sorridente (adozione).

Poi, sulla Terra, esistono bimbi arrivati tra le braccia della mamma grazie ad un bicchierino speciale (la provetta/fecondazione assistita) e bimbi che, siccome rimangono poco nel grembo materno, devono essere coccolati all’interno di una culla preziosa (incubatrice/nascite pretermine).

Di mamma ce n’è una sola?” si è rivelato essere un percorso narrativo efficace, utile a stimolare domande e risposte a misura del pensiero bambino, adatto a solleticare la testa e il cuore dei piccoli, pedagogicamente riguardoso nei confronti della loro sensibilità.

Alla maestra, invece, ha consegnato una garbata chiave d’accesso per analizzare, insieme ai miei piccoli, alcuni aspetti della vita moderna, senza generare turbamenti o preccupazioni. Anzi…

Anna (5 anni) ha concluso il giro degli interventi dicendo: allora amici, non è importante come si nasce… l’importante è essere amati!!!!


Grazie ad Isabella Paglia per averci inviato questa emozionante storia.

 

Visita il sito di Isabella Paglia

– sito di Francesca Cavallaro

 

DI MAMMA CE N’è UNA SOLA?

mondodiluna.it

mondodiluna.it offre approfondimenti, letture, spunti, strade da percorrere, esperienze scolastiche e atteggiamenti positivi per rendere omaggio ad un periodo della vita umana che ha bisogno di esperienze positive e sostegno. "L’infanzia è un tempo prezioso, da vivere con emozione e dolcezza, con consapevolezza e senso civico."


DI MAMMA CE n'è UNA SOLA?

di Isabella Paglia, Francesca Cavallaro Edizioni: Fatatrac

COMPRA ORA a 11,82 EURO da Ibs.it


Potrebbero interessarti anche...