CAPIRE LA MIA DISLESSIA

Autore: Rossella Grenci

Edizione: Erickson

Scuola Primaria

Spesso i bambini dislessici vivono con angoscia la loro condizione. Nelle nostre classi troviamo piccoli ansiosi, scoraggiati, delusi. Quotidianamente cerchiamo di affrontare i loro disagi, e ci rimbocchiamo le maniche per agevolare il loro stare a scuola.

Abbiamo il compito di intervenire per mitigare l’inquietudine, per garantire loro percorsi d’apprendimento lineari, comodi e adeguati, per incentivare consapevolezza, autonomia e fiducia in se stessi.

Non è facile… non è per niente facile!

Capire la mia dislessia” è un libro che può alleggerire la situazione, che può favorire lo scopo. E’ un volume, a mio avviso, prezioso, innovativo e dinamico perchè offre ai bambini con Dsa un percorso di autoconoscenza.

Con parole facili e chiare, con illustrazioni semplici ed essenziali, Rossella Grenci si rivolge direttamente a loro, agli alunni della scuola primaria, proponendo prima una facile spiegazione e poi una serie di attività metacognitive utili a comprendere che cos’è questo disturbo, come funziona il cervello quando legge, come avviene la diagnosi e come affrontarlo. Insomma, l’obiettivo è quello di agevolare il benessere emotivo e psicologico dell’infanzia dislessica, e di avviare quei processi di autoregolazione e automotivazione per sconfiggere ansia, insoddisfazione, disistima.

Attraverso un racconto diretto, chiaro e lineare, utilizzando caratteri tipografici grandi e a bastone, una spaziatura tra le lettere, il neretto per i concetti rilevanti, il libro si divide in due parti, fruibili direttamente dai protagonisti:

Cos’è la dislessia? , ovvero la spiegazione dell’iter diagnostico che il bambino dovrà seguire, il perchè di questa difficoltà e le caratteristiche del suo cervello;

Cosa posso fare? , esempi pratici di come affrontare la dislessia nelle attività scolastiche e logopediche.

Perchè tutto ciò aiuta il bambino a comprendere, a rendersi conto che non è solo, a non sentirsi un malato, a sapere che può farcela, anche se non sempre sarà facile – queste le parole dell’autrice.

Una serie di schede operative “Allenati, Rifletti, Immagina” dedicate agli argomenti trattati, alla riflessione e ai suggerimenti per migliorare l’apprendimento, arricchiscono il percorso.

Il libro si conclude con la fiaba “Non c’è nessun drago”… con essa si incoraggia il bambino a guardare il problema in faccia, a dargli un nome e ad affrontarlo.

“Capire la mia dislessia” traccia un cammino davvero inedito per la didattica in classe… con esso il bambino è il protagonista, è messo nelle condizioni di conoscere la sua difficoltà e di attivare le strategie giuste per convivere con essa serenamente.

Come si legge dal libro: “Ci sono tanti bambini come te che hanno la dislessia. Alcuni sono anche nella tua classe e nella tua scuola. Non tutti hanno avuto la fortuna di essere capiti, Non tutti i bambini con la dislessia hanno le stesse difficoltà. L’importante è non mollare mai!”

Capire la mia dislessia

CAPIRE LA MIA DISLESSIA

EUR 19,00

su Amazon.it


Visita il sito dell’autrice www.rossellagrenci.com

CAPIRE LA MIA DISLESSIA

mondodiluna.it

mondodiluna.it offre spunti, strade da percorrere e atteggiamenti positivi per rendere omaggio ad un periodo della vita umana che ha bisogno di esperienze positive e sostegno. L’infanzia è un tempo prezioso, da vivere con emozione e dolcezza, con consapevolezza e senso civico.

Potrebbero interessarti anche...